Mozione – Ponte Capriasca città dell’energia

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Ieri sera alcuni consiglieri comunali di Ponte Capriasca hanno depositato, direttamente nelle mani del On. Sindaco Lisdero Pietro, una mozione interpartitica che verrà trattata durante il prossimo consiglio comunale.

Se verrà accettata, la mozione chiede al Municipio di creare una commissione speciale che si occuperà di valutare l’adesione del comune al Label “Città dell’energia”.

Questa mozione è la risposta diretta alle manifestazioni giovanili delle scorse settimane riguardo i cambiamenti climatici. «Una soluzione a questo problema globale va indubbiamente affrontato – sottolineano i firmatari -. A livello comunale la proposta di adesione a “città dell’energia” è un passo concreto in questa direzione ed è l’unica coordinata a livello europeo. Gli standard di raggiungimento di questo importante progetto impegneranno il comune ad affrontare nel futuro una politica che tenga in considerazione il trattamento corretto delle acque, dei rifiuti, del rifacimento efficiente dei propri stabili ed un aumento dell’utilizzo delle energie rinnovabili oltre ad altri molti punti. Molti comuni hanno già aderito a questo progetto proposto dal Consiglio Federale e diretto dall’associazione mantello Svizzera energia. Con il nuovo regolamento comunale sui rifiuti, la raccolta separata della plastica e dell’umido ed un’entrata in materia in questo importante progetto, Ponte Capriasca risulta uno dei comuni più attivi in questo campo».

Nella foto da sinistra a destra i firmatari:

Piccaluga Daniele (segretario comunale), Baratti Diego (giovani UDC), Bertozzi Andrea (primo firmatario, PPD), Giudici Michele (Lega dei ticinesi), Quadrelli Giovanni (PPD), Bosia Fabio (PLR), Lisdero Pietro (Sindaco), William Peretti (PLR)
Assenti per motivi professionali: Jolli Pietro (Lista civica), Bianchi Giorgio (Lista civica), Elena Furlanetto (PS).

(Articolo di Ticinonline)