• info@diegobaratti.ch

Le mie idee

DIFESA DEI DIRITTI E DELLE TRADIZIONI DEGLI SVIZZERI

A livello personale mi impegno per la difesa dei diritti e delle tradizioni degli svizzeri. Troppo spesso si cerca di scavalcare quelle che sono le tradizioni e i modi di essere e di fare che fanno parte della nostra cultura e che ha reso la Svizzera, così diversa ma così unita, una nazione unica al mondo. Qui di seguito ecco una lista più o meno dettagliata delle mie principali idee e delle mie opinioni su svariati temi, di livello cantonale e di livello federale:1800318_773542192719094_8547625212429607512_n

  • DIFESA DELLA PROPRIETÀ PRIVATA: per uno stato liberale e democratico, la difesa della proprietà privata è un principio fondamentale per permettere al sistema economico e al sistema stato. Sono infatti convinto che ognuno ha il diritto di poter disporre di qualcosa di cui è proprietaria, senza che questa li venga tolta dallo stato per spesso dei semplici capricci di suddivisione del reddito.
  • BASTA TASSE AL CETO MEDIO: con l’avvento dello Stato Sociale il cittadino medio è costretto oggigiorno a pagare un maggior numero di tasse e di imposte, che hanno così raggiunto un livello spropositato. Lo Stato deve essere in grado di autofinanziarsi da solo, e pertanto non deve ulteriormente andare a prendere soldi nelle tasche del cittadino
  • PRIMA I NOSTRI: con gli accordi Bilaterali oggi in Ticino e negli altri cantoni periferici della Svizzera si tende spesso a preferire lavoratori frontalieri ai residenti. Io sono favorevole a reintrodurre le preferenza indigena, in modo da favorire il domiciliato rispetto al frontaliere, e a incentivare così l’economia della nostra nazione prima di quella all’estero.
  • STOP ALL’IMMIGRAZIONE DI MASSA: circa il 25% degli abitanti svizzeri è straniero, molti dei quali beneficiano a spesa dei contribuenti di sussistenza, aiuti economici prolungati e però hanno ancora il coraggio di sputare sul piatto da dove mangiano. L’afflusso migratorio deve essere quindi controllato, in quanto la Svizzera non ha lo spazio e le risorse per accogliere quantità ingenti di migranti, profughi e asilanti.
  • SI ALL’INNASPRIMENTO DELLE NORME DI ASILO: molti asilanti che giungono in Svizzera sono spesso puri asilanti economici, che non corrono un reale rischio nel loro paese di origine, ma sono emigrati solo per godere dei  benefici dello Stato Svizzero. La Svizzera non può farsi a carico di queste persone, e perciò le norme di accettazione dello status di asilante devono essere inasprite in tal senso!
  • SI ALLA NEUTRALITÀ E ALL’INDIPENDENZA DELLA SVIZZERA: troppo spesso la Svizzera si è vista imporre dall’Unione Europea o da altre organizzazioni internazionali il loro volere contro quello dei cittadini svizzeri, il  sovrano della democrazia elvetica. Il volere del popolo svizzero in Svizzera deve avere la precedenza su qualsiasi altra decisione presa a livello europeo o globale

 

LE MIE IDEE IN BREVE:

  • SI al raddoppio del San Gottardo
  • BASTA immigrazione di massa incontrollata
  • BASTA tasse per il ceto medio
  • BASTA vantaggi fiscali per contadini e famiglie
  • SI all’innasprimento delle norme di asilo
  • SI alla neutralità della Svizzera
  • NO alla strisciante annessione all’Unione Europea
  • SI alle leggi di preferenza dei residenti
  • NO al tassa e spendi
  • SI alla sicurezza dei cittadini e SI alla leva obbligatoria
  • SI alla promozione e tutela delle tradizioni e dei valori svizzeri e ticinesi

 

Per maggiori informazioni: Programma dell’UDC Nazionale 2015-2019 e Programma Elettorale La Destra 2015-2019